I giapponesi che fanno causa (XVIII – NHK edition)

40. Troppe parole straniere!

Il 71enne Hoji Takahashi, di Gifu, ha citato in giudizio la televisione nazionale NHK perché a suo dire, usa troppe parole straniere nelle sue trasmissioni.
Non ditegli che i kanji arrivano dalla Cina.

41. NHK vince causa in materia di canone

Il Tribunale di Yokohama, sede distaccata di Sagamihara, ha condannato un uomo che si rifiutava di pagare il canone televisivo per il periodo dal 2009 al 2013. L’uomo sosteneva che il televisore era rotto, ma secondo il Tribunale non ha portato prove a sufficienza, ed è pertanto stato condannato a pagare.
Il canone NHK è inquadrato come un contratto che ogni soggetto in possesso di apparecchi atti a ricevere trasmissioni televisive è obbligato a concludere con NHK. Secondo l’articolo dell’Asahi, NHK è al momento in causa con 61 imprese e famiglie per il pagamento del canone.

(puntata precedente)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Danni e risarcimenti, Obbligazioni e contratti e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a I giapponesi che fanno causa (XVIII – NHK edition)

  1. aru ha detto:

    Ciao Andrea, sempre ottimo e puntuale nelle rubriche 🙂
    una domanda:
    mi risulta che l’NHK possa pretendere il pagamento solo nel caso che si guardi il canale stesso.
    Se io guardo un altro canale, non ha alcun diritto alla riscossione del canone.
    Inoltre, anche i PC dovrebbero essere considerati ” apparecchi atti a ricevere trasmissioni televisive”?
    saluti e buon lavoro!

    • Andrea O. ha detto:

      Il canone (in giapponese 受信料 “tariffa per la ricezione”) va pagato indipendentemente dal fatto che si guardi NHK o meno: è dovuto nel caso si abbia una TV che può ricevere il segnale. C’è sul tema uno dei pochi siti pubblici giapponesi che abbia una versione anche in italiano:
      http://pid.nhk.or.jp/jushinryo/multilingual/italian/index.html
      In giapponese, in altre FAQ: “Siccome non guardo NHK, non voglio pagare”:
      http://www.nhk.or.jp/faq-corner/03jushinryou/02/03-02-19.htm
      La tariffa è dovuta anche nel caso di TV installati in macchina (quasi tutti i navigatori satellitari ce l’hanno) o di PC/telefonini che possono ricevere il segnale, cioè praticamente tutti i telefonini venduti negli ultimi 4-5 anni (tranne iPhone credo):
      http://www.nhk.or.jp/faq-corner/03jushinryou/02.htm

      Io non ho TV, sono già passati 2 o 3 volte a suonare a casa mia “Buongiorno, sono di NHK”, “Buongiorno, non ho la TV”, “Ah, non ha la TV”, “No, non ho la TV”, “Ah, ci scusi, arrivederci”.

      • aru ha detto:

        Grazie Mille e beato te che non hai la TV!!
        adesso poi, con due bimbi piccoli, brucerei la Tv con tutti gli Anpanman annessi e connessi… eccezione fatta per poche cose e per i corsi di lingua italiana.

        comunque la notizia del 71 enne se permetti me la rivendo. 🙂
        buona giornata

        PS se faro’ causa alla NHK per violazione della privacy, ti faccio un fischio
        (dalla strada o dal giardino potrebbero spiarmi…)

  2. aru ha detto:

    le domande erano due…

  3. Pingback: I giapponesi che fanno causa (XIX) | il diritto c'è, ma non si vede

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...