Suggerimenti per la lettura

1. Ulv Hanssen, “Abe looks through legal loophole for collective self-defence”

Ulv Hanssen (Doctoral candidate, Freie Universitat Berlin) ha scritto un breve articolo per l’East Asia Forum in cui mostra, basandosi su fonti in giapponese e su cablogrammi desegretati nel 2008, come la famosa decisione della Corte Suprema nel caso Sunagawa (1959), in cui si decideva della costituzionalità della presenza di truppe americane sul territorio giapponese, fu pilotata da influenze extra-giuridiche. In particolare, è documentato che il Presidente della Corte Suprema giapponese del tempo, Kotaro Tanaka,  si incontrò più volte, segretamente, con l’ambasciatore americano in Giappone.
Dopo la “revisione dell’interpretazione” delle norme costituzionali in materia di diritto di autodifesa collettiva, dichiarata nei giorni scorsi da Abe, queste rivelazioni assumono un significato assai importante.

2. J. Mark Ramseyer, “Who Hangs Whom for What

Titolo in italiano: “Chi impicca chi e perché”.
Un’importante analisi delle condanne a morte in Giappone e dei giudici che le hanno pronunciate.
Le conclusioni: i giudici più brillanti (almeno secondo il giudizio dei loro pari) hanno una tendenza meno spiccata a pronunciare condanne a morte.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Diritto costituzionale, Diritto e procedura penale e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Suggerimenti per la lettura

  1. stefano fait ha detto:

    Mi permetto di suggerire che la vicenda potrebbe essere letta alla luce della “detronizzazione” del dollaro come valuta di riserva globale, un evento che dovrebbe concretizzarsi entro fine anno, con il consenso di Obama (ma forse non del Congresso post-elezioni di metà mandato, che sarà verosimilmente controllato dai repubblicani).
    http://www.futurables.com/2014/04/24/la-grande-trasformazione-del-2015-2016-due-scenari/
    A quel punto la presenza militare americana sul pianeta diventerebbe economicamente insostenibile. Il disimpegno di Obama dalle varie campagne militari non sarebbe dunque dettato da volontà pacifista, ma da un mero calcolo di opportunità (costi-benefici).
    Con l’evacuazione delle basi americane sull’arcipelago, il Giappone dovrebbe rivedere il suo sistema di autodifesa. Abe si sta muovendo con relativo anticipo.

    Blog molto interessante. Grazie mille!

  2. Pingback: Suggerimenti per la lettura | il diritto c'è, ma non si vede

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...