Aggiornamenti flash

  1. Il Parlamento giapponese, allarmato dal fatto che società in mani straniere stanno acquistando terreni in varie parti del Paese, sta preparando una legge sulla protezione delle risorse idriche.
  2. La Corte Suprema ha confermato la condanna a morte per l’autore di un duplice omicidio commesso all’età di 18 anni, età alla quale in Giappone si è ancora minorenni. La legge permette tuttavia l’applicazione della pena capitale ai soggetti che abbiano compiuto 18 anni.
    Il caso era già stato deciso una volta con sentenza di ergastolo, ma la Corte Suprema nel 2006 aveva rinviato alla corte di appello il caso, stabilendo che l’età del colpevole al momento della commissione del delitto non fosse ragione sufficiente per escludere automaticamente l’applicazione della pena di morte. L’Alta corte di Hiroshima aveva quindi, nel giudizio di rinvio, emesso sentenza capitale.
    La sentenza è stata resa dal Primo collegio ristretto, pres. Seishi Kanetsuki, che ha presentato una concurring opinion. Lunga e articolata pinione dissenziente del giudice Koji Miyakawa.
    Soddisfazione Sentimenti contrastanti e non molto decifrabili espressi da Hiroshi Motomura, marito e padre delle due vittime.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Diritto amministrativo, Diritto e procedura penale e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Aggiornamenti flash

  1. Pingback: Aggiornamenti flash | il diritto c'è, ma non si vede

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...