Un compagno di corso, e l’ordine sociale giapponese

Diversi anni fa ho seguito un seminario di diritto civile giapponese tenuto in inglese.
Target del corso: studenti non giapponesi che si volevano familiarizzare con il diritto autoctono in una lingua un po’ meno ostica del giapponese, e studenti giapponesi che volevano sfruttare l’occasione per esercitare il loro inglese e partecipare ad una classe, almeno nelle intenzioni, un po’ più attiva delle solite, con discussioni e tutto il resto.

Come probabilmente sapete, è consuetudine terminare i corsi con una cena.
Gli studenti del III e IV anno sono maggiorenni -la maggiore età si raggiunge a 20 anni in Giappone- e possono bere alcoolici. È normale che prima dei 20 anni nessuno osi bere alcool in pubblico, e che compiuti i 20 anni nessuno osi non bere alcool in pubblico. Se non proprio chi è allergico, nel senso che se beve alcool muore, nel qual caso è giustificato.
Dicevo: si va a cena, di solito nei dintorni dell’uni, e di regola si beve. Si deve bere, almeno una birra o due, o qualche cocktail annacquato.

Una decina di giorni prima della cena, in giapponese “konpa” , ricevo da un compagno di corso una mail in giapponese. Il giorno dopo un’altra in inglese.
Un altro episodio che ci dice qualcosa sull’ordine sociale ed il ruolo della legge in Giappone.

A parte il nome del mittente, sostituito con un anonimo “Nome Cognome”, i messaggi sono stati riportati integralmente senza alcuna modifica.

La prima mail:

Dear all,
I’d be happy to participate in the “zemi compa” if all of you agree to the following statement: Please do not come to school on bicycle or automobile on that day.
The reasons are as follows (let me write in Japanese. I will send the English version later.):

道路交通法によれば、
65条1項 何人も、酒気を帯びて車両等を運転してはならない。

同2項 何人も、前項の規定に違反して車両等を運転することとなるおそれがある者に対し、酒類を提供し、又は飲酒をすすめてはならない。

とのことであり、

2条1項8号、11号によれば、65条1項の「車両」には自動車、バイクはもちろん、自転車も含まれます。

65条2項の「飲酒をすすめ」の意義につき、昨年7月の判例(後記参照)によれば「一緒に酒を飲む」ことも含まれるようです。当該判例は、飲酒運転者が事故を起こした際、直前まで一緒に酒を飲んで駐車場で別れた者にも不法行為法上の損害賠償責任を認めております。

その判例(東京地判平成18年7月28日、交通事故民事裁判例集39巻4号1099項)の判示の一部を下記の通り引用します。

「ところで、道路交通法六五条は、一項において、酒気を帯びて車両等を運転することを禁じるだけでなく、二項において、『前項に違反して車両等を運転することとなるおそれがある者に対し、酒類を提供し、又は飲酒をすすめてはならない。』と規定している。同条の規定を踏まえると、飲酒した後に車両等を運転するお それのある者に対して飲酒をすすめた者は、その者が飲酒後に運転することを制止すべき義務を負うと解するのが相当である。そして、本件において、前記のとおり、被告春男と長時間にわたって飲酒を共にしていた被告丙川の行為は、被告春男に対して飲酒をすすめたことと同視することができる。」

この判示に従えば、我々のうち一人がコンパ終了後に自動車や自転車(「車両等」に含まれることは上述の通り)で事故を起こした場合、「共に長時間飲酒していた」他のメンバーも、その人が「飲酒した後に車両等を運転すること」が予見可能であれば責任を問われるということになりそうです。

先学期のゼミコンパでは「行きは自転車で登校して帰りは押して帰ります」とおっしゃった方がおられましたが、わが国の一般人の飲酒運転に対する意識の低さに鑑みれば、どんなにその人が遵法意識の強い人であっても、客観的に見て「飲酒した後に車両等を運転するおそれのある者」とみなされても仕方がないと思いましたので、上級生でしたが説得して徒歩で来ていただきました。

犯罪の多くは社会の歪の現れであり、必ずしも犯罪者個人を非難できない場合があります。多くの刑事事件の報道を聞いて、「僕も生まれ育った環境がこの犯罪者と同じであれば、同じことをしていたのではないか」と思うことが多いです。しかしながら、飲酒運転による死傷事故は、通常人が通常の倫理観を働かせれば防げ ると言う点で、非難の可能性は極めて高いと思います。そしてそのような事故が起きるのは、違法行為を容認する一般人の風潮のせいでもあります。

今は刑法の教科書に載っている危険運転致死傷罪は、数年前までありませんでした。早稲田大学に入学したての一年生が飲酒運転の自動車に轢かれ死亡し、刑の低さ(業務上過失致死罪の上限)を不条理に思ったその母親が社会運動を起こして法律制定へと至ったそうです。それをテーマにした「零からの風」という映画を観て私は子を失った親の気持ちに涙を流さずにはいられませんでした。そして、法が軽視されることがいかに憎むべきことであるかを痛感しました。

まとまりがなくて申し訳ないですが、飲酒運転を絶対に防止するため、自動車、バイク、自転車で普段登校されている方も、コンパ当日は必ず徒歩で来ていただくよう強く要請します。また、喉が非常に弱いので、喫煙も遠慮していただければうれしいです。

氏名
namesurname@yahoo.co.jp

[MAIL INGLESE, 36h DOPO]

Dear all

Let me briefly summarize what I said in my last email.

I will participate in the “zemi compa (a party)” only if everyone agrees not to come to school on bicycle or automobile on that day.

1. Article 65 of the Law on Road and Transportation prohibites drunken driving, including riding bicycles under the influence of alcohol.

2.That article also prohibites offering alcohol to those who may drive or ride bicycles after that.

3. The Tokyo District Court last year concluded from that article that “people who have drunk alcohol with those who may drive after that have a legal obligation to stop them from driving after that.” In the particular case, defendent A did the drunken driving and killed the daughter of the plaintiffs. Defendent B, who had drank with A, and said goodby to A at the parking area was held, together with A, jointly and severally liable for the death.

4. Based on this decision, if one of us kills or injures someone after the zemi compa, it is very likely that the rest of us will also be liable for the damages.

5. Drunken driving can and must be prevented. In order to absolutely prevent it, please walk to school on the day of the zemi compa.

6. Of course you can use a taxi, buses or trains.

Name Surname
namesurname@yahoo.co.jp

Per chi non legge il giapponese: la mail è molto dettagliata, ed è completa di riferimenti normativi e di giurisprudenza: Trib. Tokyo, 28 luglio 2006. Oltre naturalmente al parere del compagno di corso. E alla richiesta di non fumare perché la sua gola è molto delicata.

Volete sapere come andò a finire?
La lezione successiva ci fu una discussione, direi anche accesa, considerando gli standard giapponesi, su cosa sia giusto fare quando una legge è discutibile, e sul valore della responsabilità personale delle proprie azioni.
Nessuno condivise del tutto la posizione di Cognome-san.
Anche se è vero, la legge sta dalla sua parte, e punisce non solo chi guida dopo aver bevuto -sanzioni severe scattano a 0,15mg/l, e oltre i 0,25mg/l si è già al massimo delle pene previste, e non sono bruscolini- ma anche chi gli/le proponga di guidare, chi le/gli abbia servito da bere, e chi salga sul mezzo come passeggero insieme a lui/lei.

Ora: nessuno studente va all’università in macchina. Rari anche scooter o moto. Alcuni abitano vicino al campus e si spostano in bici, ed era verosimilmente a loro che il messaggio era indirizzato.
Qualcuno disse che sarebbe andato all’università in bici come al solito, e che al momento avrebbe deciso come tornare poi a casa: con i mezzi lasciando la bici all’uni, a piedi accompagnando la bici a mano, o in bici e basta.
Ma che non si trattava di cosa su cui poter far promesse a Cognome-san.

Il quale, per non sbagliarsi, il giorno della cena mandò una mail dicendo che non stava bene e che non sarebbe venuto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Diritto e procedura penale, Società giapponese e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Un compagno di corso, e l’ordine sociale giapponese

  1. Alessandro ha detto:

    Leggo oggi il tuo blog per la prima volta.
    Ma il tuo collega e’ della Todai?
    Con tutto il dovuto rispetto, non mi sorprende. Non sono rari i tipi scoppiati. Menomale che molti erano in disaccordo.
    Io andavo alla Sophia di Yotsuya. Piu’ fricchettoni. La’ non sarebbe successo, ma piu’ che altro perche’ non sono molti quelli che hanno opinioni nette su qualcosa…
    Cmq, tornero’ a disturbarti su questo blog molto interessante.

    Alessandro

    • Andrea O. ha detto:

      Alessandro, grazie del commento!
      Il corso era a Todai e il compagno di corso era iscritto a Todai, certo. Si è laureato, e per caso l’anno scorso mi giunse voce che stesse frequentando una law school del Kansai.

  2. Pingback: Post di fine anno | il diritto c'è, ma non si vede

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...