Sì, tutti in piedi per l’inno – La sentenza

La Corte Suprema ha pubblicato sul proprio sito ufficiale la sentenza del caso Saruya.
32 pagine, la si può trovare a questo indirizzo.

Vale la pena citare la considerazione, molto giapponese, che chiude le motivazioni:

(…) L’atteggiamento nei confronti della bandiera nazionale e dell’inno nazionale è problema di un’area delicata, collegata ai pensieri e alle convinzioni dell’individuo, e bandiera e inno rispondono al loro significato naturale in quanto il popolo li rispetti e ami dal cuore. Pertanto, vorremmo aggiungere che, come soluzione definitiva di questo problema, la cosa più importante di tutte è creare un ambiente in cui la bandiera nazionale e l’inno nazionale siano oggetto di rispetto e affezione non forzata, ma spontanea“.

「(…)国旗及び国歌に対する姿勢は,個々人の思想信条に関連する微妙な領域の問題であって,国民が心から敬愛するものであってこそ,国旗及び国歌がその本来の意義に沿うものとなるのである。そうすると,この問題についての最終解決としては,国旗及び国歌が,強制的にではなく,自発的な敬愛の対象となるような環境を整えることが何よりも重要であるということを付言しておきたい。」

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Diritto costituzionale, Diritto pubblico e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...